Perugia

Struttura Usl 1 per disturbi cognitivi

Per migliorare l'offerta rivolta a soggetti affetti da disturbi cognitivi e demenza, la USL Umbria 1 ha istituito una struttura semplice aziendale "Disturbi cognitivi" della quale è responsabile il neurologo Alberto Trequattrini. Nella popolazione ultra sessantacinquenne dell'Unità sanitaria locale vengono stimati circa 7 mila casi di demenza con un'incidenza di mille e 400 nuovi malati per anno. L'Usl parla comunque di dati epidemiologici "in allarmante progressione" con stime di aumento del doppio nel 2030 e del triplo nel 2050, sottolineando che "una corretta diagnosi cambia la vita delle persone colpite da questa malattia e anche delle loro famiglie e degli amici". In particolare, nel Distretto del perugino l'offerta ambulatoriale per la diagnosi ed il trattamento dei disturbi cognitivi e demenze prevede due ambulatori neurologici dedicati presso il Centro di salute di Madonna Alta. Sono poi previsti tre ambulatori geriatrici settimanali. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie